counter

Counseling

"Voglio cambiare, da dove inizio?"

Che tu creda di farcela o di non farcela, avrai comunque ragione
(Henry Ford)

 

“Comfotoe posso essere positivo di fronte a tutti questi problemi?”

“Sono stanca, mi sento demotivata, non so davvero da che parte andare”

“Sono vittima delle mie emozioni distruttive: appena incontro una persona nuova, faccio di tutto per allontanarla, perché?”

“La rabbia, che brutta cosa! Mi governa, ma mi fa allontanare agli altri …”

“Non so cosa mi piaccia fare: mi sento confusa …”

“Non ho autostima: mi sento sempre inadeguata e assecondo gli altri, come se non avessi percezione del mio valore”

Quante volte questi interrogativi diventano rimuginii che sequestrano il pensiero?

Ti è capitato almeno una volta? Cosa fai per uscire da questi vicoli ciechi? E, soprattutto, sei consapevole che è possibile attutirne la forza, in modo da gestirli consapevolmente?

Allenarsi per gestire se stessi e non essere travolti dalle nostre emozioni è un percorso reale, guidato dal Counselor che si pone come facilitatore in situazioni psicologiche non cliniche,  in cui un malessere o un senso di appesantimento generale psicoemotivo limitano lo slancio verso la costruzione di un presente più soddisfacente, con uno sguardo più costruttivo rivolto al futuro.

Trovare un orientamento in un momento di poca chiarezza è un’opportunità per crescere e attivare in noi nuovi stimoli per riuscire e prendere decisioni e a scegliere in modo pratico e costruttivo.

La funzione del Counselor è quella di offrire un ascolto neutro e ponderato, utilizzando tecniche per l’orientamento positivo che possano facilitare la relazione e la comunicazione con gli altri, migliorando la vita e agevolando il riconoscimento di:

- emozioni tossiche limitanti
– schemi di lettura della realtà inadeguati
– talenti inespressi
– stile comunicativo poco efficace
– immagine di sé e valori (il proprio centro)
– autostima
– capacità di gestione delle emozioni (intelligenza emotiva)
– motivazione personale
– definizione di obiettivi per un maggiore benessere personale
– visione di nuove prospettive
– orientamento al mondo professionale
– consapevolezza di sé e del proprio stile di vita 

counseling

Il colloquio di Counseling è un’opportunità per:

1. Essere accolti e ascoltati
2. Orientarsi all’interno di momenti di incertezza
3. Entrare in contatto con le proprie emozioni e propri pensieri (schemi, automatismi) in modo più consapevole
3. Trovare in autonomia del proprie risorse interiori
4. Scegliere in modo più efficace rispetto ai propri bisogni
5. Individuare in modo più consapevole i propri bisogni
6. Trovare stimoli per prendere decisioni a partire da se stessi
7. Individuare il proprio stile comunicativo e relazionale rispetto a se stessi e rispetto a gli altri
8. Trovare un supporto e un orientamento per agire con più sicurezza

La necessità di trovare un orientamento può emergere:
- in ognuno di noi, nella sfera privata
– all’educatore
– al docente, per trovare nuovi modelli di gestione del proprio ruolo in relazione con la classe e con i colleghi
– al formatore, per vivere proprie dinamiche emotive
– all’imprenditore/imprenditrice nella gestione del proprio ruolo, delle proprie emozioni e delle aspettative
– allo studente, per orientarsi meglio nel mondo del lavoro, nella scelta da fare
– a chi desidera, in un percorso breve, guardarsi dentro e apprendere tecniche di dialogo con le proprie emozioni e
con i pensieri
– a chi sente l’esigenza di un cambiamento, ma non sa da dove partire
– a chi vuole migliorare il proprio stile comunicativo
– al genitore che non sa come relazionarsi con il figlio, il partner
– alla Persona che sente l’esigenza di ritrovarsi

Metodo della Scrittura del Sé: la narrazione è un volano per attivare nuove consapevolezze in se stessi, per ritrovare legami interiori che avevamo perduto e per pacificare situazioni interne che creano agitazione. La scrittura diventa terapeutica nel momento in cui “cura” le increspature della mente e dello spazio emotivo, dando un volto, una voce a circostanze che in uno storytelling personale diventano più familiari.

Il Counseling è una relazione di aiuto di tipo cognitivo e si basa sulle potenzialità della Persona,  non ha finalità terapeutiche, che afferiscono strettamente a competenze mediche e psichiatriche.

Il Counseling è una “Attività professionale di cui alle legge 4/2013″