25
Apr

Il benessere come spazio intimo da incontrare

 

Nel libro della vita molte pagine rimangono vuote: non riempirle con i pensieri della tua mente. Là il poeta che in te si nasconde componga immagini di cielo: con la sua parola divina tocchi la tua immaginazione.
-R. Tagore- 

 

Il benessere non è solo “assenza di malattia”.
Oggi è anche libertà di agire, di uscire, di muoversi, di camminare. Abbiamo assaporato quanto sia difficile essere “chiusi”, a stretto contatto, per forza o per amore, anche con i nostri pensieri, con le nostre sensazioni, con le nostre emozioni più divampanti. Parole come “basta”, “non se ne può più” sono state consumate a più voci. Parole che pesano e lasciano traccia nel nostro corpo emotivo.

Benessere è tutto ciò che va oltre quella paura, quel pensiero tossico, quel rimuginio. Ma, spesso, per percepirlo, dobbiamo fare sacrifici, dobbiamo ascoltarci e non c’è tempo per farlo, così finiamo allo stremo delle nostre energie, esaurendo la “benzina”.

E se facessimo qualcosa per evitare di arrivare alla “stazione di servizio” sempre in riserva? C’è uno spazio vuoto tra noi, il nostro benessere e quella spia rossa, dove possiamo coltivare più attenzione, dove possiamo fermarci, per prendere fiato.

Possiamo entrare in questo spazio attraverso la scrittura abbinata alla Meditazione come momento di silenzio, di presenza e di disintossicazione. E poi possiamo ripartire rigenerati e rigenerate. Coltiviamo una cultura del benessere e diamoci da fare per noi stessi.

I laboratori che propongo sono spazi di sperimentazione personale, in piccoli gruppi, in cui incontrare emozioni, sensazioni, pensieri e dare loro un nome, un’identità, un modo per esprimersi, senza giudizio.

Ti terrò informato/a sui prossimi percorsi.

 

#scritturameditativa #benessere #scritturacreativa

 

© 2020 Maria Cristina Caccia.
Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini non autorizzata.