Books

Titolo: “40 anni di noi”
Autrice: Maria Cristina Caccia
Editor: Maria Cristina Caccia
Art Director: Elena Ziletti, www.elenaziletti.com, Brescia
Genere: Monografia aziendale
Tipografia: Intergrafica, San Giovanni Lupatoto, Verona

 

Una storia d’impresa, quella di VELUX Italia, e dei primi 40 anni dalla fondazione in Italia, nell’allora stabilimento di San Giovanni Lupatoto, Verona, trasferito, negli anni Novanta, nell’attuale sede di Colognola ai Colli, Verona. Un viaggio nel vero senso della parola, tra i colori dell’isola di Mando, in Danimarca, la luce e l’aria, del piccolo Rasmussen, che divenne il fondatore di una delle aziende che hanno fatto la storia della finestra per tetti in tutto il mondo. Oggi si dice “avere un Velux” per antonomasia, anche se il brand differisce e appartiene alla concorrenza, ciò sembra non fare la differenza: VELUX ha creato un leggenda. Ha portato in Italia la cultura della mansarda e ha reso abitabili i vecchi lucernari, facendoli diventare delle mansarde o dei loft di lusso. 


Il sogno della piramide


Massimo Buccilli, A.D. VELUX Italia e il Terzo Premio per la migliore monografia italiana edizione 2018, OMI, Osservatorio Monografie d’Impresa, Verona


Da sinistra, Simonetta Scarmagnan di VELUX Italia, Massimo Buccilli, A.D. VELUX Italia, Elena Ziletti, studio grafico dell’opera “40 anni di noi” e il Terzo Premio per la terza migliore monografia d’impresa tra 60 classificate, edizione OMI 2018, Osservatorio Monografie d’Impresa

Più di sedici interviste in azienda. Un mese e mezzo di chiacchierate. Un grande lavoro di raccolta dati e storie, quelle che mi hanno raccontato il primo magazziniere, la prima segretaria, l’allora Direttore Generale, proprio colui che scelse la struttura piramidale, appassionato egittologo e molte altre voci che fanno tuttora parte dell’azienda. Tempi ristretti e consegna, il 15 dicembre 2017, durante la cena di Natale ufficiale. Una cena al buio perché anticipata dalla presentazione, con narrazione vocale, in cui mi sono cimentata come cantastorie, dell’opera: uno stupore generale, un applauso e la festa ha avuto inizio. Un viaggio esplorativo. Un’esperienza. Un dono. E, il 17 ottobre 2018, il terzo premio al concorso Omi, Monografie d’ Impresa, per la migliore monografia presentata tra 60 in gara. Una soddisfazione incredibile. Un plauso da parte dell’azienda e la voglia di scriverne altre perché l’azienda mette radici in un territorio e si fa testimone di valori e determinazione. 

Titolo: “Total Return. Costruisci il tuo patrimonio”
Autore: Massimiliano Trazzi, CFO di un gruppo industriale quotato in Borsacon deleghe alla Finanza e alle Risorse Umane
Editor: Maria Cristina Caccia
Genere: Saggio di finanza
Casa Editrice: Società Editoriale Grafiche AZ, referente Leonardo Aldegheri, San Martino Buon Albergo, Verona

L’autore Massimiliano Trazzi mi ha comissionato la sua opera prima, alla ricerca di temi finanziari che potessero essere utili e leggibili anche dai non addetti ai lavori. Come accrescere il proprio patrimonio? E, soprattutto, come tutelarsi dalle proposte sul mercato di risparmio, che poi si rivelano inadeguate oppure poco veritiere? Conosciamo i termini quali “PAC” che sta per “Piano di Accumulo”? “Parimonio Netto”? “Patrimonio lordo”? Non basta essere grandi imprese: ogni famiglia lo è, nel suo piccolo, e a ciascuno è data la possibilità di quntificare il movimento di entrate/uscite e gestire meglio il proprio denaro. Investendo ogni giorno anche soltanto 1 euro, cambierà le cose. Impossibile da credere, eppue è stato dimostrato.

E’ stato un percorso, affascinante, durato all’incirca quattro mesi, in cui io e l’autore ci siamo confrontati strada facendo. Come editor, l’ho affiancato in questo suo viaggio, per pulire il testo, integrarlo, snellirlo e renderlo più efficace. Un artigianato su misura, ritagliato proprio per abbellire questo progetto che non finisce qui … Ci risentiremo per il secondo itinerario che sta per arrivare … 


Total Return

Quando ho iniziato a scrivere il mio libro, Toral Return – costruisci il tuo patrimonio, avevo da subito ben chiaro che non sarei naturalmente stato in grado di curare la forma come un editor professionista.
La scelta di affidarmi a un editor per la correzione del testo andava in una duplica direzione: da un lato ritenevo fondamentale evitare errori formali e grammaticali che un non addetto, seppur forbito, rischia di compiere.
Dall’altro lato desideravo un confronto con una persona in grado di consigliarmi per il meglio in merito alla gradevolezza e leggibilità del testo.
Ho trovato in Maria Cristina un partner di grande qualità, sia per quanto riguarda la disponibilità e serietà, che relativamente alla qualità del lavoro.
Ho apprezzato molto il suo livello di competenza, che ha portato alla totale eliminazione di errori della bozza, sia il fatto che si sia applicata senza riserve all’incarico che le avevo affidato. È sempre stata al mio fianco durante tutto il lavoro, fino alla sudata pubblicazione.
Posso proprio dire che senza il suo contributo il lavoro ne avrebbe risentito in modo significativo.
Non ho dubbi che la figura ricoperta da Maria Cristina sia imprescindibile per chiunque desideri realizzare un prodotto editoriale di qualità. (Massimiliano Trazzi, CFO Interpump Group)

Titolo: “Sulle Orme dell’Uomo”
Autore: Rinaldo Caccia
Editor: Maria Cristina Caccia
Genere: Saggio
Casa editrice: Autopubblicazione “Youcanprint”

L’autore Rinaldo Caccia mi ha comissionato la sua opera prima, alla ricerca di risposte. L’autore si è chiesto da dove veniamo? Dove andiamo? E ha fatto una disanima molto interessante sulle origini dell’Uomo, in un percorso a ritroso del tempo, attraverso le tappe dell’evoluzione, fino alle grandi cattedrali della modernità e alla politica dei giorni nostri.

Come editor ho corretto e integrato, trovato il titolo e poi inviato. Ah, lui è mio padre, ex sottuficiale della Marina Militare Italiana, Incursore, alunno modello delle scuole CEMM, reparto COMSUBIN. Oggi scrittore e curatore museale. 


Sulle orme dell’Uomo

«Mia figlia Maria Cristina mi ha supportato, fin dall’inizio, in questo primo progetto editoriale, con fiducia ed entusiasmo, credendo nella riuscita del mio obiettivo. Come editor, ha cercato di alleggerire pagine scritte a volte con impeto, per dare loro una forma più scorrevole e valorizzare i contenuti. So che sarà sempre al mio fianco». 
Rinaldo Caccia

Titolo: “Tutto è niente”
Autore: Giuliana Bovolon
Ghostwriter: Maria Cristina Caccia 
Genere: autobiografia
Casa editrice: Edizioni Stimmgraf, referente Giorgio Carli, San Giovanni Lupatoto, Verona

Giuliana Bovolon aveva una storia da raccontare. Una parte della propria vita che aveva voglia di divulgare, per dire la sua verità su una situazione matrimoniale conflittuale, che ha toccato picchi quasi di follia. Un amore consumato tra iniziale idillio, la nascita di due figli e poi i segni, quei segni inequivocabili di qualcosa che si preannunciava critico. Lui, il suo padre spirituale, Don Luigi Bosio, nominato Santo dalla Chiesa, le è stato vicino. Loro, le suore di clausura che l’hanno accolta quando ha perso la casa, la vita agiata che conduceva, la stima, lei non creduta, vittima di un uomo forse plagiato? Forse disperato? Non ha mai permesso che le fosse calpestata la dignità e così si è presa la sua rivincita, divulgando quel dolore e quel coraggio di non chiudere gli occhi sulla vita, ma di continuare a guardarla in faccia. Un ascolto attento e la mia penna che ha iniziato a scrivere al suo posto. Giuliana, una bellissima anima di 83 anni che mi ha stupita e poi convinta a intraprendere questo intrigante viaggio nel suo mondo. 


Tutto è niente

«Grazie alla dottoressa Maria Cristina Caccia per la professionalità e delicatezza insistenti per avermi spronata in questa “titanica impresa”. Con gli auguri più belli per quanto è nei suoi desideri. Con profonda stima e deferente amicizia, le sono grata per il supporto che mi ha fornito sin dall’inizio. Senza di lei questo libro non sarebbe mai stato scritto».
Giuliana Bovolon

Titolo: “La montagna inaccessibile”
Ristampa:”Samurai Manager”
Autore: Pierluigi Tosato, Amministratore Delegato di importanti Gruppi industriali di livello internazionale

Editor: Maria Cristina Caccia 
Genere: romanzo autobiografico di un Samurai Manager
Casa editrice: Edizioni Phasar – Edizioni Guerini

In questo libro, Pierluigi Tosato, Manager “Illuminato”, sceglie di raccogliere visioni e appunti di vita vissuta in ruoli di alta dirigenza, soprattutto come turnaround Manager, per ricomporli in un mosaico di consapevolezza che supera il senso di ogni singolo tassello. Guarda oltre l’orizzonte, in modo metaforico, interrogandosi dove sia il significato di una realtà non più schiava soltanto della critica Ragione e del predominio del logos, bensì nutrita anche di pathos, in cui ritrova fluidità e mistero. Molto interessante il parallelo ravvisabile tra l’azienda e l’Uomo. Come un’impresa deve riuscire a distruggere il “vecchio”, senza annullarlo, per testare la propria resilienza, ritrovando fiducia e puntando a un sogno collettivo, allo stesso modo l’Uomo deve accogliere la propria natura dinamica, oscillante tra emisfero destro e sinistro, tra mente e spirito, per “diventare che deve diventare”, parafrasando Jung. La montagna inaccessibile è una meta cui tendere e l’autore ne dà una chiara e lucida visione: la perfezione assoluta è un sogno per l’Uomo così come per un’impresa. Cosa fa la differenza? La volontà di tendere a quella cima, là dove la perfezione risiede indomita, come stimolo a perseverare. Un viaggio dell’Eroe in pieno stile. 


La montagna inaccessibile


Samurai Manager

«Maria Cristina ha avuto il grande merito di capire i miei obiettivi come neo scrittore e di intepretaree rileggere alcuni passi scritti da me in forma troppo ermetica o tecnica per renderli fruibili al grande pubblico. Anche grazie a lei il mio libro ha avuto un discreto successo con più di 2.000 copie vendute, senza fare alcuna pubblicità».
Pierluigi Tosato

Titolo: “Innamorate facili prede”
Autrice: Anna Uberti
Moderatrice per la presentazione nelle librerie: Maria Cristina Caccia 
Genere: romanzo autobiografico 
Casa editrice: Europa edizioni 

Simone è affascinante, affettuoso, premuroso. Sembra l’uomo ideale, che sa ammaliare Barbara, la protagonista, spigolandola a far ruotare la sua vita a lui. Ma se le cose non fossero come sembrano? Se Simone facesse lo stesso con tante altre, mosso solo dalla sete di denaro, Barbara riuscirebbe a vedere il mostro sotto la maschera del principe azzurro? Una storia vera, con personaggi inventati. Pagine che scorrono, grazie alla scrittura paratattica, veloce, a fotogrammi. Immagini che lasciano senza fiato. Un tema, quello della violenza contro le donne che coinvolge sempre più vittime di carnefici senza scrupolo. Un messaggio: chiedere aiuto, senza provare vergogna. Si riscopre l’alleanza tra quattro donne, a riprova che non bisogna lasciare ammutolire il proprio grido di dolore.


Innamorate facili prede

«Ho conosciuto Maria Cristina Caccia nel 2017, quando era relatrice di un convegno organizzato in Apindustria, l’Associazione dove lavoro. E’ scattato subito il feeling e così, raccontandoci, mi ha confidato di essere in cerca di un autore che avesse pubblicato un diario. “Eccomi”, ho detto. E’ nata così un’occasione per me di parlare dei miei scritti, con una giornalista, life coach e formatrice d’eccezione. Ho apprezzato la sua professionalità, sensibilità, capacità di ascolto e di conduzione nel difficile ruolo del raccontarsi a voce. Ho dialogato con lei alla libreria Il Minotauro di Verona in occasione della presentazione di “Innamorate facili prede”».
Anna Uberti

Titolo: “Le rivelazioni della stella Bianca”
Autrice: Flaviana Fusi
Editor: Maria Cristina Caccia
Moderatrice per la presentazione in libreria: Maria Cristina Caccia 
Genere: romanzo autobiografico 
Casa editrice:Cierre Grafica, Sommacampagna, Verona

Flavia sceglie di prendere in mano la sua vita e inizia a raccontare. La penna scivola sul foglio. I ricordi affiorano, immagini veloci che lasciano il segno come impressioni di altri tempi. Il desiderio di essere madre la incalza. Incontra uomini con i quali vive momenti indimenticabili. Tra passioni e delusioni, imparerà ad accettare il volere del destino che, in seguito, comprenderà con discernimento, grazie alla sua trasformazione spirituale. Con Elia realizza il sogno della maternità: Bianca sarà la sua musa, una bimba meravigliosa che la aiuterà a ricomporre i pezzi di un puzzle, tra avventure e incontri con persone straordinarie, come Ugo Cicoli, Monica e lei, Anna Loro, un’arpista con cui legherà fin dai primi istanti. Una storia che riporta nel passato, in un antico sapere di cui Flavia si nutre, recuperando legami, intuizioni, coincidenze e, infine, il senso di tutta la sua vita, tra Vestali e Cavalieri Templari. Perfino l’odio per una madre, apparentemente snaturata, si ridimensiona e nel cuore di Flavia trova posto l’Amore, quello profondo, che dà senso alle cose e all’esistenza, in una rivelazione continua, tra coincidenze e misteri di un linguaggio senza tempo.


Le rivelazioni della Stella bianca

Scrivere un libro é un’avventura fantastica, ma con MARIA CRISTINA CACCIA è diventata straordinaria. Le nostre sensibilità si sono incontrate e l’empatia si é prodotta istantaneamente.  Da vera professionista ha permesso che il mio lavoro fluisse e solo successivamente è intervenuta con la sua bacchetta magica che si chiama “Perfezione” , contribuendo a a rendere più gradevoli i miei entusiasmi scrittori. La sua ammirazione per il mio stile narrativo poi, è stato un regalo che ci ha permesso di trasformare un approccio lavorativo in una incipiente splendida amicizia. 
(Flaviana Fusi)

Titolo: “La forza delle emozioni”
Autore: Giuseppe Ravazzolo, CEO del Gruppo WTCO Global di Brescia
Ghostwriter: Maria Cristina Caccia
Editor:
Maria Cristina Caccia

Genere: biografia aziendale
Casa editrice:Officine Grafiche Staged, san Zeno sul Naviglio (Brescia)

“Cambiare alla stessa velocità del mondo”, poche parole per descrivere quello che è il percorso dell’autore, Giuseppe Ravazzolo, inerente l’approccio al miglioramento continuo. Affascinato dalla filosofia del “pensiero snello”, l’autore è partito alla volta degli USA per un intenso training presso “aziende lean”. Il segreto è non arrendersi mai e andare oltre i propri limiti. Si tratta di un viaggio tra il tempo, i metodi, la cultura, come la viviamo e come farla crescere, la paura di cambiare, la disciplina, la Visione e la capacità di pensare oltre per andare oltre. Un itinerario dentro la propria esperienza di manager illuminato dall’idea di “fare del bene al prossimo” e di mettere al centro della propria filosofia la Persona. Un Eroe moderno, impegnato su più fronti, ma fermamente convinto si debba sempre porre al centro l’Uomo e portare il proprio “elisir” in mezzo agli altri, in termini di benefici condivisi. Un primo “diario di bordo”, una sorta di “bilancio” personale, che vuole essere l’inizio di un percorso a tappe che possano diventare una traccia per altri e un esempio per chi crede che con coraggio e determinazione si possano superare condizionamenti limitanti e raggiungere la meta desiderata.


La forza delle emozioni


Il segreto è non arrendersi e andare oltre i propri limiti