Formazione

 

Vuoi maggiori informazioni?

Sono appassionata di storie, simboli e metafore.
Ho scelto un metodo, per la formazione, quello Narrativo per far vivere un’esperienza originale, creativa, che stimoli il pensiero laterale e l’immaginazione, alleata della nostra funzione Pensiero e dell’Intuizione.

Facilito percorsi formativi con Tecniche di Coaching Creativo orientate alle Soft Skills.

La Relazione è una risorsa. Le competenze trasversali saranno un Must anche nell’era del 4.0, perché, oltre la tecnologia più sofisticata ci sono le Persone con le loro emozioni, i loro schemi, le loro strutture mentali che le rendono più o meno performanti in contesti sociali e organizzativi.

Su cosa possiamo realizzare percorsi formativi?

– misurarsi sulle competenze relazionali anche attraverso i “colori della personalità”;
laboratori esperenziali per trovare un metodo di gestione di sé nel tempo;
– la gestione dello stile comunicativo: il Feedback, al centro di rapporti vincenti, se costruito in modo adeguato;
– le competenze emotive come fattore di successo;
da gruppo a team attraverso lo Storytelling: condividere storie comuni aggrega e fa “spirito di squadra”
– come raccontarsi online, sito, blog e, soprattutto, LinkedIn: rafforzare il senso di appartenenza con l’azienda e con il gruppo di lavoro, attraverso la narrazione condivisa.

Tipologia di workshop formativi:

  • Group coaching con metodo narrativo

    Obiettivo: rafforzare il senso di identificazione tra il proprio ruolo e la Mission dell’azienda;

  • Team storytelling

    Obiettivo: costruire il team e rafforzare lo spirito di squadra. La condivisione di una “storia comune” scritta a più “reparti” o “uffici” è un progetto di Coaching Creativo che potenzia il fattore chiave coinvolto nel passaggio da semplice “gruppo” a “team”: l’interdipendenza;

  • Corporate storytelling – Costruzione della Carta Valori

    Obiettivo: rafforzare il senso di appartenenza fissando i valori condivisi e appoggiati da tutti. Incontri di gruppo, survey ci aiuteranno nella stesura del documento per confluire poi in un vero e proprio Codice Etico, come impegno “sostenibile” sia verso i collaboratori sia verso clienti, fornitori, enti, istituzioni del territorio;

  • Corporate storytelling – Realizzazione di un House organ

    Obiettivo: una newsletter “informativa” dell’azienda, scritta dal team di area coinvolto nell’attività redazionale interna, attivata in laboratori con una pianificazione temporale definita e periodica. Ciò crea un clima di fiducia, di dialogo, rafforza il senso di identità e agisce in modo trasversale sulle relazioni interne a ogni livello.

  • Competenze emotive in azione

    Comprendere quanto le nostre emozioni e la loro gestione siano funzionali a relazioni “sane” e costruttive, nella vita, ma, soprattutto, in azienda, sia a livello dirigenziale sia a livello operativo. L’Intelligenza emotiva rimarrà una delle dieci soft skills richieste nel futuro, essendo una competenza insostituibile dalle macchine che sono e saranno sempre gestite delle Persone.