counter

10
Apr

Il “non previsto”

Capi2dyWW8y (2)ta di desiderare ardentemente qualcosa o, meglio, qualcuno eppure non sembra mai andare come vorresti, non è così? E allora escogiti pensieri, situazioni che prendono forma nella tua mente e ti immagini scenari che vorresti vivere, li confezioni ad arte e tu lì, a provare emozioni fortissime perché sono quelle che ameresti sentire pulsare nel tuo cuore se soltanto si avverasse quel sogno …

Poi molli la presa ad un certo punto, passa il tempo e segui il corso degli eventi, incontri altre persone, ti imbatti in altre circostanze, vivi il tuo presente, cercando di non fare altre proiezioni che disperdono energia.

E proprio in quel momento, invece, accade l’inaspettato, il “non previsto”: come è possibile? Come può essere accaduto davvero? E pensare a tutte le volte in cui hai fantasticato con la tua mente una simile scena, nel tuo film preferito, e ora ti ci ritrovi dentro e … non hai fatto nulla per controllare l’evento, è accaduto …

E rimani come frastornato/a, senza parole … l’indomani non riesci molto a concentrarti. Sì, è accaduto qualcosa di straordinario: si è avverato quello cui pensavi, senza il tuo consenso, dietro alle tue spalle, come se il destino si fosse fatto una gran bella risata! Ahahaha … ma tu te ne freghi perché stai bene, ti senti in un “campo neutro” …

E, adesso, ti chiedi cosa accadrà? E questa volta, imparata la lezione, niente più anticipi: hai deciso di viverti ogni istante, di non programmare troppo e se non accade di rimanerci male,  niente di tutto ciò. Hai deciso di essere dove dovresti essere, qui, ora, adesso, la vita ti osserva e sa cosa è giusto per te … lo sa quasi sempre, anzi … sempre se tu hai la pazienza di osservare con più di attenzione …

 La vita è un libro pieno di domande, e le risposte si possono trovare soltanto attraverso l’esperienza.
(Sergio Bambarén)