3
Apr

Coaching: “Alla ricerca di una intelligenza relazionale”

Comunicare non significa solo inviare informazioni all’indirizzo di un’altra persona. Significa creare negli altri un’esperienza, coinvolgerli totalmente, fisicamente e mentalmente, e questa è un’abilità emotiva.
(Daniel Goleman)

Le emoempatiazioni 
Qual è il significato di “emozione”? Scorrendo tra le righe dell’ormai immancabile Wikipedia, si legge: Le emozioni sono stati mentali e fisiologici associati a modificazioni psicofisiologiche, a stimoli interni o esterni, naturali o appresi. In termini evolutivi, o darwiniani, la loro principale funzione consiste nel rendere più efficace la reazione dell’individuo a situazioni in cui si rende necessaria una risposta immediata ai fini della sopravvivenza, reazione che non utilizzi cioè processi cognitivi ed elaborazione cosciente. Le emozioni rivestono anche una funzione relazionale (comunicazione agli altri delle proprie reazioni psicofisiologiche) e una funzione auto-regolativa (comprensione delle proprie modificazioni psicofisiologiche). Si differenziano quindi dai sentimenti e dagli stati d’animo… […]Pubblicato su: http://www.stepconsapevole.it/6/post/2014/03/coaching-alla-ricerca-di-una-intelligenza-relazionale-di-maria-cristina-caccia.html